ASSEMBLEA GENERALE CONFCOMMERCIO

ASSEMBLEA GENERALE CONFCOMMERCIO

Il Presidente di Confcommercio Savona, Enrico Schiappapietra, ha partecipato oggi all’assemblea generale di Confcommercio-Imprese per l’Italia, all’Auditorium della Conciliazione di Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

I lavori sono iniziati con la relazione del presidente nazionale di Confcommercio, Carlo Sangalli, e si sono chiusi con l’intervento del Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso.

Mattarella è stato accolto da un lungo applauso e nel suo intervento il Capo dello Stato ha parlato del commercio come “veicolo di libertà e motore della nostra economia, pilastro del modello sociale dell’Europa”, ma anche “strumento essenziale per obiettivi come la sostenibilità ambientale” e ancora “termometro dello stato di salute di una società”.

Il Presidente ha proseguito ringraziando gli operatori: «Per quello che avete fatto nei momenti più duri della pandemia, quando le nostre società erano paralizzate, le strade deserte: i negozi aperti sono diventati presidi della resilienza collettiva, anticipatori di quella ripartenza che poi è avvenuta».

Sul palco si sono poi alternati, oltre al Presidente Sangalli, il Presidente del Senato Ignazio La Russa, il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, quello degli Esteri Antonio Tajani.

In platea a rappresentare Savona, il presidente Confcommercio Enrico Schiappapietra: «Ho partecipato con orgoglio a questa assemblea, alla quale prendo parte per la seconda volta come presidente, a testimonianza dell’impegno e della grande professionalità che gli operatori della nostra provincia mettono ogni giorno nel loro lavoro. Sono valori che oggi sono stati riconosciuti dalle più alte cariche dallo Stato, che hanno ricordato come il settore terziario e il commercio rappresentino il 50% del Pil, più della metà dei posti di lavoro in Italia. Con oltre 5 milioni di occupati, rappresentiamo il settore che ha fatto segnare la miglior performance del 2023. Sono dati che fanno riflettere e che devono spingerci a ricercare ancora di più l’eccellenza. Nel suo toccante intervento, il presidente Mattarella ha puntato l’attenzione sul turismo, che ha trainato la nostra Italia, fino a diventare leader in Europa nel post pandemia, con una crescita del 6.2% del Pil. Siamo la nazione che è cresciuta di più in Europa, abbiamo superato Francia e Germania. Sempre il Capo dello Stato ha parlato dell’importanza di difendere il Made in Italy e di investire sul modello “italico” come stile di vita, organizzazione del Paese, commercio e negozi intesi come presidi di accoglienza e sicurezza e non solo offerta enogastronomica, perché questi sono i valori che spingono gli stranieri a sceglierci sempre di più. Sono parole che mi hanno scaldato il cuore, che riempiono di orgoglio chi vive di commercio, che ripagano gli sforzi di tutti coloro che ogni mattina alzano la serranda, investono nel settore e lavorano per migliorare ancora».

 

 

 

 

Post Correlati

start up
Come aprire una start up, la guida per aspiranti imprenditori
musica
Termine di pagamento musica d’ambiente diritti connessi per i Pubblici Esercizi stagionali
bottega)
Il Commercio non va in vacanza: nasce il marchio Bottega Ligure
fipe
FIPE Confcommercio: recensioni false “la Commissione UE conferma la responsabilità delle piattaforme