Bando Gal- Garanzia Artigianato Liguria: contributi per l’accesso al credito degli artigiani

Bando Gal- Garanzia Artigianato Liguria: contributi per l’accesso al credito degli artigiani

BENEFICIARI
a) le micro, piccole e medie imprese artigiane in forma singola o associata (forma cooperativa o consortile) iscritte all’albo di cui alla legge regionale n. 3/2003;
b) le micro, piccole e medie imprese iscritte nel Registro delle imprese, a condizione che ottengano l’iscrizione al suddetto albo entro 12 mesi dalla data di presentazione della domanda di agevolazione.
LOCALIZZAZIONE
I finanziamenti ammessi agli interventi agevolativi devono essere destinati a interventi realizzati in una o più strutture operative dell’impresa localizzate nel territorio della regione Liguria.
REALIZZAZIONE DEL PROGETTO E RETROATTIVITA’
Sono ammissibili gli investimenti realizzati dal 01/07/2023 ma non ancora completati. Il progetto dovrà essere realizzato entro 12 mesi dalla data di concessione della riassicurazione.
IMPORTO AMMISSIBILE
Importo ammissibile minimo della singola operazione: € 10.000,00; – importo ammissibile massimo della singola operazione: € 500.000,00;
OPERAZIONI AMMISSIBILI
A. Linea d’investimento: “Sviluppo e rafforzamento” dell’attività aziendale (acquisto, costruzione, ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento di locali, acquisto di azienda o di rami di azienda, passaggio generazionale nella proprietà d’azienda, acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuove di fabbrica, ovvero usate, acquisto di automezzi
Euro 6, acquisto di software, e licenze)
B. Linea d’investimento: “Energia”: (interventi di riqualificazione energetica, sostituzione serramenti e superfici vetrate, realizzazione sistemi schermati per la protezione della radiazione solare, ristrutturazione impianto termico, efficientamento sistemi di illuminazione, ascensori, sostituzione di macchinari con nuovi più efficienti, ecc).
AGEVOLAZIONI RICONOSCIUTE:
• l’accessibilità al prestito con la riassicurazione dell’80% dell’importo garantito;
• riduzione del costo della garanzia;
• abbattimento del tasso d’interesse del finanziamento bancario;
• contributo a fondo perso fino ad un massimo di Euro 30.000,00 destinato alle imprese che soddisfano uno dei
seguenti requisiti:
– sede in Comuni liguri non costieri;
– almeno 20 anni di attività;
– avvio dell’attività da non oltre 1 anno;
– imprenditoria giovanile o femminile;
– passaggio generazionale nella proprietà d’azienda;
– acquisto di nuovi automezzi con classe non inferiore a Euro 6 a fronte di radiazione per
demolizione.
– investimenti della linea “Energia”.
Confcommercio Savona è a disposizione con il proprio Confidi per la presentazione della domanda di agevolazione e di finanziamento:
Dott.ssa Cristina De Palma 0198331346
Dott. Donatello Borelli 0198331345
Corso Ricci 14 – 17100 Savona
Mail: fidicomtur@confcommerciosavona.i

Post Correlati

fipe
FIPE Confcommercio: recensioni false “la Commissione UE conferma la responsabilità delle piattaforme
_Bottega_Ligure_2024 (003)
Bottega Ligure, in nuovo marchio di qualità per le imprese
libro
L’estate prende forma con Asfoter Confcommercio Savona
conciliazione
Risolvi le tue controversie di lavoro con la Commissione Paritetica Conciliazione!