Confcommercio Ponente e Associazione Vie del Sale alleati per la promozione del Territorio.

Confcommercio Ponente e Associazione Vie del Sale alleati per la promozione del Territorio.

La promozione del territorio abbinata ad un’offerta turistica di qualità sono i requisiti fondamentali per riuscire a proporsi in modo vincente a clientele sempre più attente ed esigenti.
Ne sono convinti i presidenti Daniele Ziliani della Confcommercio del Ponente della provincia di Savona e Alessandro Navone dell’associazione Antiche Vie del Sale.
Per questo motivo uniranno le forze in modo da favorire iniziative che riescano a coinvolgere attraverso le peculiarità del nostro territorio le imprese che operano nella produzione, nel settore turistico e commerciale.
“Le richieste sia dei turisti che delle clientele locali sono sempre più indirizzate alla riscoperta delle tipicità del nostro territorio. Chi si muove è alla ricerca di esperienze da vivere e ricordare. Nulla di meglio quindi che puntare sulle nostre eccellenze” afferma Ziliani.
“Non solo ristoranti e pubblici esercizi che attraverso l’estro e l’abilità dei propri operatori propongono i vini e tutte le eccellenze del Territorio nei loro menù e degustazioni ma anche negozi di prodotti tipici che fanno da vetrina per la loro vendita nelle località turistiche”.
“Questa iniziativa di Confcommercio – rimarcano Alessandro Navone e Franco Laureri, presidente delle Antiche Vie Del Sale e responsabile comunicazione e marketing dell’associazione dei comuni – conferma come “l’altra Liguria“, con i suoi prodotti dell’eccellenza e le sue valenze storico, architettoniche e paesaggistiche rappresenta il vero valore aggiunto per tutto il comparto turistico: dal commercio ai pubblici esercizi, dalla ricettività alberghiera ai servizi collaterali“.
“Sarà motivo anche per ampliare le conoscenze sui prodotti e le collaborazioni tra aziende produttrici ed operatori del settore. Fondamentale mettere in campo politiche di comprensorio. Non è più pensabile che ogni realtà si proponga da sola. E’ uno spreco di energie e risorse in un mercato oramai così ampio e globale nel quale le nostre piccole realtà rischiano di scomparire” conclude Ziliani.

Post Correlati

start up
Come aprire una start up, la guida per aspiranti imprenditori
musica
Termine di pagamento musica d’ambiente diritti connessi per i Pubblici Esercizi stagionali
bottega)
Il Commercio non va in vacanza: nasce il marchio Bottega Ligure
fipe
FIPE Confcommercio: recensioni false “la Commissione UE conferma la responsabilità delle piattaforme