Contributi Pubblici: obbligo di Pubblicazione entro il 30 Giugno 2024

Contributi Pubblici: obbligo di Pubblicazione entro il 30 Giugno 2024

Contributi Pubblici: Obbligo di Pubblicazione entro il 30 Giugno 2024

Trasparenza e obblighi per le imprese:

Le imprese che hanno ricevuto contributi pubblici nell’anno precedente sono tenute a darne pubblicità sui propri siti web o su un portale digitale dedicato, entro il 30 giugno 2024.

Cosa si intende per contributi pubblici?

Rientrano in questa categoria:

  • Sovvenzioni
  • Sussidi
  • Vantaggi
  • Contributi o aiuti, in denaro o in natura

Chi è obbligato a pubblicare?

  • Società di capitali
  • Micro-imprese
  • Società di persone
  • Ditte individuali (a prescindere dal regime contabile)
  • Cooperative sociali
  • Associazioni
  • Fondazioni
  • Onlus

Qual è la soglia di importo?

L’obbligo di pubblicazione scatta solo se i contributi ricevuti nell’anno precedente superano i 10.000 euro.

Come pubblicare?

  • Sul proprio sito web: Se l’impresa dispone di un sito web, la pubblicazione può avvenire direttamente lì.
  • Le imprese che non hanno un sito web possono contattare gli uffici di Confcommercio 0198331332 per essere pubblicati sul sito di Confcommercio Savona: https://www.confcommerciosavona.it/

Quali sono le sanzioni per chi non pubblica?

In caso di mancata pubblicazione, le imprese rischiano una sanzione amministrativa pecuniaria pari all’1% degli importi ricevuti, con un minimo di 2.000 euro. Inoltre, se non si provvede alla pubblicazione e al pagamento della sanzione entro 90 giorni dalla contestazione, si rischia la restituzione integrale dei contributi ricevuti.

Post Correlati

Img-Newsletter-110-1000x750-1-800x600
La Generazione Z. I valori di una giovane generazione alla ricerca dell’onestà
start up
Come aprire una start up, la guida per aspiranti imprenditori
musica
Termine di pagamento musica d’ambiente diritti connessi per i Pubblici Esercizi stagionali
bottega)
Il Commercio non va in vacanza: nasce il marchio Bottega Ligure