Convenzione Confcommercio – Intesa San Paolo

Convenzione Confcommercio – Intesa San Paolo

L’accordo con Intesa Sanpaolo è stato rinnovato per il 2023, offrendo interessanti opportunità alle imprese associate al Sistema Confcommercio su POS, transazioni elettroniche carte di credito e finanziamenti dedicati.

In particolare, il rinnovo dell’accordo ha permesso di attivare:

 1. la restituzione delle commissioni sulle transazioni di POS fisici fino a 15 Euro (micropagamenti) per tutto il 2023, elemento di particolare valore per molte imprese associate.

2. la gratuità per tutto il 2023 del canone mensile per le nuove attivazioni di POS mobile e POS virtuale.

3. condizioni dedicate fino al 31/3/2023 sulla linea di credito a breve termine di Anticipo Transato POS: Commissione Disponibilità Fondi (CDF) gratuita e tasso pari a Euribor 3 mesi + 0,50%, indifferenziato per fasce di rating.

4. l’azzeramento delle spese di istruttoria del prodotto di finanziamento Crescita Impresa per i finanziamenti richiesti entro il 31/05/2023 ed erogati entro il 30/06/2023.

5. la gratuità, fino al 31/03/2024, del canone per le nuove richieste di carta di credito aziendale Credit, che permette di dilazionare i pagamenti con Carta fino a 60 giorni.

Per poter accedere alle condizioni indicate l’impresa deve recarsi presso una delle filiali di Intesa Sanpaolo e mostrare la propria tessera associativa Confcommercio in corso di validità.

 

Post Correlati

start up
Come aprire una start up, la guida per aspiranti imprenditori
musica
Termine di pagamento musica d’ambiente diritti connessi per i Pubblici Esercizi stagionali
bottega)
Il Commercio non va in vacanza: nasce il marchio Bottega Ligure
fipe
FIPE Confcommercio: recensioni false “la Commissione UE conferma la responsabilità delle piattaforme