Dopo Confcommercio anche Federdistribuzione rinnova il CCNL

Dopo Confcommercio anche Federdistribuzione rinnova il CCNL

Federdistribuzione e i sindacati di settore hanno sottoscritto il rinnovo del contratto collettivo nazionale del lavoro della DMO. Erogati gli stessi importi del contratto collettivo rinnovato a marzo da Confcommercio.

Federdistribuzione e le organizzazioni sindacali Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil hanno sottoscritto il rinnovo del contratto collettivo nazionale del lavoro della Distribuzione Moderna Organizzata. Sul piano economico, l’intesa prevede un aumento retributivo a regime di 240 euro al IV livello. A copertura del periodo di carenza contrattuale si prevede la corresponsione di una una tantum di 350 euro, suddivisa in due tranche di uguale importo a luglio 2024 e luglio 2025. Dal punto di vista normativo, sono diverse le tematiche affrontate: dalla lotta alla violenza di genere al graduale innalzamento dell’orario minimo dei lavoratori part-time come ulteriore risposta al lavoro “disagiato”, dall’estensione delle opportunità occupazionali per i giovani nel weekend al rafforzamento delle misure di conciliazione vita-lavoro. Viene poi aggiornata la classificazione del personale con l’impegno delle parti ad un confronto attivo e costante per valorizzare ulteriormente i ruoli e le professionalità distintive del settore.

Post Correlati

fipe
FIPE Confcommercio: recensioni false “la Commissione UE conferma la responsabilità delle piattaforme
_Bottega_Ligure_2024 (003)
Bottega Ligure, in nuovo marchio di qualità per le imprese
libro
L’estate prende forma con Asfoter Confcommercio Savona
conciliazione
Risolvi le tue controversie di lavoro con la Commissione Paritetica Conciliazione!