Energia elettrica e gas metano, proroga dei crediti d’imposta primo trimestre 2023

Energia elettrica e gas metano, proroga dei crediti d’imposta primo trimestre 2023

Ricordiamo a tutti i  nostri Associati che la Legge di Bilancio 2023 ha previsto la proroga, anche per il primo trimestre 2023, dei crediti d’imposta per l’acquisto di energia elettrica e gas metano utilizza lo sportello energia di Confcommercio Savona

IMPRESE ENERGIVORE
Qualora i costi della componente energia elettrica, calcolati sulla media del IV trimestre 2022, abbiano subito un incremento del costo per KWh superiore al 30% rispetto al medesimo periodo dell’anno 2019, è riconosciuto un contributo sotto forma di credito d’imposta pari al 45% dei costi sostenuti per l’acquisto di materia energetica effettivamente utilizzata nel I trimestre 2023.

IMPRESE GASIVORE
Qualora il prezzo di riferimento del gas naturale, calcolato in base alla media del IV trimestre 2022 dei prezzi di riferimento MI-GAS pubblicati da GME, abbia subito un incremento superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo periodo del 2019, è riconosciuto un contributo sotto forma di credito di imposta pari al 45% della spesa sostenuta per l’acquisto di gas consumato nel I trimestre solare 2023.

IMPRESE DIVERSE DALLE ENERGIVORE
A queste imprese, dotate di contatori di energia elettrica di potenza disponibile pari o superiore a 4,5 KWh, è riconosciuto un credito d’imposta per l’acquisto della componente energetica effettivamente utilizzata pari al 35% della spesa sostenuta nel I trimestre dell’anno 2023, a condizione che il prezzo per l’acquisto della componente energetica, calcolato sulla base della media riferita al IV trimestre 2022, al netto di imposte ed eventuali sussidi, abbia subito un incremento del costo per KWh superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre dell’anno 2019.

IMPRESE DIVERSE DALLE GASIVORE
A queste imprese è riconosciuto un credito d’imposta pari al 45% della spesa sostenuta per l’acquisto di gas consumato nel primo trimestre solare dell’anno 2023, per usi energetici diversi dagli usi termoelettrici, a condizione che il prezzo di riferimento del gas naturale, calcolato sulla base della media riferita al IV trimestre 2022 dei prezzi di riferimento MI-GAS pubblicati dal GME, abbia subito un incremento superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre dell’anno 2019.

I crediti d’imposta sono:
• cumulabili con altre agevolazioni aventi ad oggetto i medesimi costi, a condizione che non si superi il costo sostenuto
• cedibili solo per intero.

E’ prevista la proroga al 31 dicembre 2023 del termine, inizialmente fissato alla data del 30 giugno 2023, per l’utilizzo in compensazione dei crediti d’imposta riconosciuti per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale.

Dal mese di aprile, il Servizio dello Sportello Energia di Confcommercio Savona è attivo per l’assistenza e calcolo dei crediti di imposta energia elettrica e gas metano sui costi sostenuti nel primo trimestre 2023.
Chiama per informazioni 0198331337 info@confcommerciosavona.it

Post Correlati

Img-Newsletter-110-1000x750-1-800x600
La Generazione Z. I valori di una giovane generazione alla ricerca dell’onestà
start up
Come aprire una start up, la guida per aspiranti imprenditori
musica
Termine di pagamento musica d’ambiente diritti connessi per i Pubblici Esercizi stagionali
bottega)
Il Commercio non va in vacanza: nasce il marchio Bottega Ligure